Istituto Tecnico > News > Lettera di ringraziamenti per contributo volontario

Lettera di ringraziamenti per contributo volontario

Gentilissimi genitori, gentilissimi studenti,

Con queste brevi righe desidero, nella mia qualità di legale rappresentante di questa Istituzione Scolastica, ringraziare tutti coloro tra voi che hanno dato o intendano dare il proprio contributo economico per la realizzazione ed il miglioramento dell’offerta formativa di questa scuola, versando – in occasione dell’iscrizione alla classe – il cosiddetto contributo volontario.

Al mio ringraziamento si aggiunge quello della Presidente del Consiglio di Istituto e del Presidente dell’Associazione Genitori del Mattei, ciascuno in virtù delle funzioni che ricopre all’interno degli organismi sopra citati.

Mi sembra doveroso puntualizzare che si tratta di contributo a base volontaria, di cui il nostro Istituto ha bisogno in tempi difficili come questi, in cui i finanziamenti dello Stato e degli Enti Locali per il funzionamento delle scuole risultano fortemente ridotti.

La Costituzione afferma che lo studio è un diritto e che lo Stato e gli Enti Locali devono provvedere alle scuole; questo significa che devono provvedere:

  • ai locali (gli edifici, le aule, i banchi, le suppellettili, ecc) e alla loro manutenzione;
  • al personale (assunzioni e stipendi);
  • alle utenze (acqua, luce, telefono, internet solo per uso ufficio, ecc).

Il contributo versato dalle famiglie dovrebbe servire, invece, a tutto il resto, a tutto ciò che arricchisce i servizi scolastici e l’offerta formativa specifica dell’Istituto Mattei, a tutto ciò, quindi, che la nostra scuola programma di offrire in più ai suoi studenti,  a tutto ciò che il Consiglio d’istituto, composto da studenti, genitori e personale, ritiene utile e, per certi aspetti, doveroso prevedere per assicurare un migliore funzionamento, per far acquisire competenze elevate agli studenti, spendibili poi anche nel mondo accademico e nel mercato del lavoro.

In realtà, il contributo volontario delle famiglie viene utilizzato anche per coprire spese che spetterebbero agli altri Enti di cui sopra.

 L’anno scorso, in seno al Consiglio di istituto del 28/11/2018, con delibera n.3, pubblicata in Amministrazione Trasparente sul sito istituzionale della Scuola, era stata fornita la seguente griglia, nella quale si prevedeva l’impiego delle risorse derivanti dal contributo che sarebbe stato versato per l’anno scolastico 2018/19:

SOMMA CHE SI PRESUME DI INTROITARE € 85000.00

A2 funzionamento didattico € 40000 –      € 3000.00 carta per fotocopie;

–      € 17000.00 materiale tecnico specialistico, informatico, per palestra;

–      € 700 Riviste di settore;

–      € 2800.00 restituzione contributo volontario per rilascio nulla osta al trasferimento ad altra scuola;

–      € 7300.00 noleggi, locazioni, leasing;

–      € 5600.00 piccole manutenzioni ad attrezzature varie,

–      € 600.00 partecipazione a reti di scuole.

A4 Beni di investimento € 20000 –      € 10000.00 arredi scolastici;

–      € 10000.00 beni durevoli da destinare ai laboratori ed alle aule.

A5 Manutenzione edifici € 25000 –      € 10000.00 interventi manutentivi di porte, finestre, aule, illuminazioni, ecc…

 

Nella seduta predetta, il Consiglio di istituto aggiungeva che rimaneva inteso che i contributi dei genitori degli studenti avrebbero dovuto, comunque, essere destinati al miglioramento dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica e a garantire il ben-essere degli studenti a scuola.

Infine, nella medesima seduta, si stabiliva che alle famiglie in difficoltà economica si sarebbe dovuto chiedere una quota di euro 40,00 a copertura delle spese vive che l’istituto avrebbe dovuto sostenere, come, ad es., per:

  • acquisto LIM per alcune aule
  • accesso registro elettronico con password personale (per controllo andamento scolastico individuale dello studente) e software per la gestione amministrativa
  • canone annuale Office 365
  • canone annuale sw Adobe creative clould, Zucchetti Ago infinity
  • connettività
  • assistenza tecnica e manutenzione ordinaria e straordinaria dei laboratori e delle LIM
  • materiale per l’uso dei laboratori e delle LIM
  • materiale di cancelleria, carta e toner per fotocopiare materiale didattico
  • materiale igienico-sanitario
  • manutenzione dell’edificio e di parti di esso.

Avrete senz’altro notato che per l’anno 2018/19 si prevedeva di destinare una buona parte del contributo volontario per interventi che sarebbero spettati ad altri Enti, quali, ad es. Città metropolitana, proprietaria della nostra struttura: date le difficoltà economiche di quest’ultimo Ente, siamo stati costretti, ahimè, a surrogarci ad esso per garantire ai nostri ragazzi un ambiente sicuro.

Avrei voluto, in questa lettera, rendere conto in maniera dettagliata della destinazione che daremo ai contributi volontari che saranno versati per l’anno 2019/20; ad oggi, purtroppo, il Consiglio di istituto non ha potuto deliberare il programma annuale 2019, ossia il bilancio di previsione, perché il MIUR ne ha rinviato l’approvazione a data successiva al 31.12.2018: pertanto, non potendo fornire in queste brevi righe dettagli simili, mi riservo di provvedervi appena possibile.

Con la presente lettera posso, senz’altro, anticipare che  esso ci permetterà, come gli altri anni, di conseguire molti obiettivi previsti dai progetti della scuola, tra i quali (solo per citarne alcuni):

  • potenziare, contenendo i costi per le famiglie, l’insegnamento curriculare ed extracurriculare delle lingue straniere (inglese, cinese, francese, spagnolo e tedesco);
  • potenziare tutti gli interventi e le iniziative a favore del benessere dei ragazzi;
  • potenziare la digitalizzazione della didattica;
  • potenziare gli sportelli permanenti a favore della promozione del successo formativo di tutti i nostri ragazzi;
  • arricchire, sempre con costi ridotti per gli utenti, il patrimonio di conoscenze informatiche: corsi ECDL, EBCL, AUTOCAD, REVIT;
  • realizzare le curvature dei corsi previsti dal P.T.O.F.(Amministratore di condominio, tecnico del calcestruzzo, specializzazione sportiva nel S.I.A., turismo sostenibile nel Turismo);
  • rivitalizzare alcuni ambienti scolastici: lo scorso anno solare si è realizzato un nuovo laboratorio informatico grazie al contributo dei genitori; questo anno si intenderebbe riorganizzare altri laboratori e lo spazio circostante la struttura del nostro istituto;
  • provvedere alle spese per interventi indifferibili sui locali per renderli quanto più possibile sicuri.

L’elencazione sopra riportata, ovviamente, non è esaustiva ma vuol essere una piccola testimonianza di ciò che si intende realizzare con l’aiuto delle famiglie degli studenti.

Ancora un sentito grazie.

 Il Dirigente Scolastico

 Prof.ssa Maria Lamari

                                                                                                                                                                 Firma autografa omessa ai sensi
dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993